In una nota rivolta alle Commissioni Parlamentari, ANDIGEL analizza alcuni aspetti che la che la Riforma del Codice degli appalti affronta solo in parte: l’introduzione di forme pre-selettive delle aziende per evitare offerte al massimo ribasso, l’incentivazione sulla base del valore del lavoro aggiudicato e non a base di gara, la necessità di escludere il personale dirigenziale dall’incentivazione.

La nota di ANDIGEL è visualizzabile qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *